logo_arena
Social Media Icon3-02
Social Media Icon3-03
Social Media Icon3-01
patterns1600
07/03/2015, 09:53



A-spasso-nel-tempo
A-spasso-nel-tempo


 



Il latte d’asina è stato sempre considerato dagli antichi come un elisir di lunga vita, un toccasana per una varietà di disturbi, e un potente tonico capace di ringiovanire la pelle. Cleopatra, la regina dell’antico Egitto, si immergeva nel latte d’asina ogni giorno per preservare la sua bellezza e il suo aspetto giovanile, mentre l’antico medico greco Ippocrate descrisse le sue incredibili proprietà medicinali. Ora sembra che il latte d’asina stia vivendo un rinnovato interesse dopo che anche Papa Francesco ha raccontato di farne largo uso da bambino, e diversi studi scientifici hanno mostrato notevoli risultati in persone con psoriasi, eczema e asma.

La leggenda narra che Cleopatra (60-39 a.C.) facesse un bagno ogni giorno immersa nel latte d’asina per preservare la bellezza e la giovinezza della sua pelle, eche servivano 700 asine per fornire la quantità di latte sufficiente.  Già allora si riteneva che il latte d’asina rendesse la pelle più delicata, preservandone il naturale candore, aiutando a cancellare le rughe del viso.

Secondo l’antico storico Plinio il Vecchio, Poppea (30 - 65 DC), la moglie dell’imperatore romano Nerone, era una grande amante del latte d’asina. Grandi carovane di asine la accompagnavano nei suoi viaggi in modo che lei potesse fare un bel bagno nel latte d’asina in ogni momento della giornata . 

Ippocrate (460-370 ac), importante medico greco, descriveva il latte d’asina come una panacea per tutti i mali, ed è stato il primo a descriverne le virtù medicinali, prescrivendolo come cura una vasta gamma di disturbi, tra cui problemi al fegato, malattie infettive, febbri, sangue dal naso, avvelenamento, dolori articolari, e ferite.

 Lo storico romano Plinio il Vecchio (23-79 DC) ha scritto ampiamente sui suoi benefici per la salute. Nella sua opera enciclopedica Naturalis Historia, all’interno del volume 28, lo storico romano descrive gli utilizzi del latte d’asina percontrastare alcuni problemi di salute, come la stanchezza, i denti indeboliti, le rughe del viso, le ulcerazioni, l’asma e alcuni disturbi ginecologici. 

Nel corso dei secoli, il latte d’asina ha continuato a essere utilizzato per le sue proprietà medicinali. Nel 1800 gli asini sono stati utilizzati in un ospedale per gli orfani, a Parigi, per aiutare nel recupero di bambini con malattie congenite o contagiose.

Oggigiorno, l’ Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle NazioniUnite, riconosce che latte d’asina ha "particolari benefici nutrizionali", ed è indicato per i bimbi che soffrono di allergia alle proteine del latte vaccino, poiché il latte d’asina è il latte più vicino alle proprietà del latte materno, con elevati contenuti di lattosio e un basso contenuto di grassi. E ’anche ricco di vitamine e contiene agenti antibatterici che sono 200 volte più attivi rispetto al latte vaccino, e anti-allergeni che potrebbero aiutare a contrastare la psoriasi, gli eczema, l’asma e la bronchite.

14/02/2015, 18:48

asinello



La-piccolina-di-casa-Arena
La-piccolina-di-casa-Arena
La-piccolina-di-casa-Arena
La-piccolina-di-casa-Arena
La-piccolina-di-casa-Arena


 



Lunedì 9 2 2015 è arrivata l’ultima piccola peste in casa Arena. I genitori commossi partecipano il lieto evento a tutti i fan dei nostri bellissimi asinelli :-) . 


08/02/2015, 10:19



Asini-in-via-di-estinzione


 



Recentemente si è scoperto che gli asini sono in via di estinzione. Sappiamo che questa notizia vi sorprenderà. Personalmente noi della Azienda Agricola Arena li adoriamo e li preferiamo anche ai bellissimi ed eleganti cavalli.  

In molte culture sono stati spesso rappresentati in una luce negativa perché è stato sempre evidenziato il loro lato testardo. Questa testardaggine è stata sempre confusa con il loro carattere molto forte e deciso. Gli allevatori dei nostri amici asini , per essere ascoltati, devono prima conquistare la loro fiducia e rispetto. Sono infatti, compagni meravigliosi che non amano essere soli, sono amichevoli, giocosi, laboriosi e affidabili.
 
Gli asini appartengono alla famiglia del cavallo e derivano dall’asino selvatico africano. Possono vivere fino a 35 anni. Gli asini sono stati utilizzati come animali da lavoro per oltre 5000 anni , e per custodire mandrie di pecore, capre e vacche contro i predatori.

 Mentre il loro ruolo in agricoltura e nel trasporto è stato molto apprezzato in passato, negli ultimi due decenni il loro numero è drasticamente calato, ed ora alcune specie di asini sono considerate in pericolo di estinzione. In Grecia il numero di asini è diminuito del 96,4%, passando da 508.000 a 18.173, tra il 1955 e il 2006 ed è ancora in calo. Per fortuna ci sono amanti degli asini, sparsi in tutto il mondo, che hanno creato rifugi per contribuire ad aumentare il loro numero in costante diminuzione. In alcune città della Spagna il governo concede agli agricoltori un sostegno finanziario per mantenere gli asini, nella speranza di salvaguardarne il numero.
 
Oggi sono allevati soprattutto come animali domestici e utilizzati anche in alcune attività di trekking. Il loro latte viene utilizzato anche per alcuni mercati alimentari di nicchia, oppure come base per la preparazione di cosmetici.
 
L’asino ha sempre avuto un ruolo importantissimo nella storia dell’umanità,  a lungo rappresentato nei testi di Omero e nella Bibbia, e raffigurato negli antichi geroglifici egizi. Purtroppo ora che i compiti che tradizionalmente gli erano assegnati  sono stati presi dalle macchine , la loro importanza nella società è diminuita così come il loro numero. 
In ogni caso noi li amiamo lo stesso , e voi ? 



1
logo_arena_grigio
Azienda Agricola Arena Giuseppe
Strada Provinciale 25/I Contrada Palma 95040 Ramacca (CT)
Tel. e fax 095 461784 Mobile +39 3495265325
 email: info@lattebontadasina.it
P.IVA 03522960875
Social-Media-Icon3-06
Social-Media-Icon3-05
Social-Media-Icon3-04
Create a website